Media History Digital Library è una collezione digitale liberamente consultabile online che raccoglie le riproduzioni ad alta definizione di riviste dedicate al cinema, alla radio e alla televisione ora di pubblico dominio, quindi non più protette dal diritto d’autore.

Grazie alla piattaforma Lantern  “A source of light for reading and discovery” è possibile avviare una ricerca libera semplicemente inserendo parole o gruppi di parole nel campo “Search lantern” nella barra di navigazione principale oppure avviare una ricerca avanzata per campi, oltre alla possibilità di memorizzare la cronologia delle ricerche ed effettuare il download. Utilizzando la barra laterale sinistra è facile navigare per liste o applicare dei filtri: data, titolo, collezione, formato e lingua. La maggior parte delle riviste digitalizzate è in lingua inglese, ma sono presenti anche periodici in altre lingue, come la spagnola Cine-Mundial.

La collezione è realmente vasta e curata nella selezione dei titoli, tutti da sfogliare e leggere per approfondire o solo curiosare nella storia dei media, a partire dai più noti Variety o ScreenlandAmerican Cinematographer, Cine-Journal, Experimental cinema, Journal of the society of motion picture engineers, Modern Screen, Moving Picture World, Photoplay, The Hollywood Reporter, Screenland, Silver screen solo per citarne alcuni.

Un’interessante opzione è la scelta dei filtri per numero di citazioni, cioè il numero di articoli di film accademici indicizzati in JSTOR che citano una rivista nella piattaforma Data for Research di JSTOR e per dati relativi alla circolazione delle riviste, raccolti da N.W. Ayer & Son’s Newspaper Annuals, dal 1900 al 1960, presso la Wisconsin Historical Society. Diverse edizioni dello stesso annuario sono presenti online nel catalogo di Hathi Trust Digital Library.

Parte integrante del progetto è la possibilità di rendere  graficamente analisi e risultati della ricerca, affinare e confrontare più dati su citazioni e circolazione grazie alla piattaforma dedicata Arclight.

Il progetto digitale è condotto da Eric Hoyt presso University of Wisconsin-Madison, nelle pagine del sito sono correttamente riportate le fasi di sviluppo del progetto ed i partecipanti con le loro diverse competenze.

 

Visita il sito
Media History Digital Library
4.5Punteggio totale
Voti lettori: (21 Voti)

A proposito dell'autore

Laureata in Storia presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia con uno studio sulla società longobarda dell'Italia meridionale nell'Alto Medioevo, ha conseguito la Laurea specialistica in Archivistica e biblioteconomia presso lo stesso Ateneo con una tesi sulle biblioteche digitali per gli studi medievistici. Autore di Storia Digitale | Contenuti online per la Storia: blog-repertorio che dal 2007 si propone di monitorare e selezionare iniziative e progetti presenti nel web utili agli studi storici.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.