A cosa serve la Storia? Grande domanda, a cui molti hanno cercato di rispondere. In teoria si potrebbe vivere benissimo anche senza. Basta aver da mangiare, da dormire, un tetto sulla testa e magari qualcuno che ti rimbocchi amorevolmente le coperte. In realtà non è così. Dopo aver mangiato, dormito e socializzato un poco, tutti sentiamo dentro di noi alcune voci insistenti nella nostra testa. Domande a cui cerchiamo, talvolta inconsciamente, di dare risposta. Chi siamo? In che mondo viviamo? Come questo mondo si è prodotto? Perché ragioniamo così? Come mai siamo regolati da determinate leggi? Cosa ci distingue da altre culture e civiltà? Perché parliamo una determinata lingua e non un’altra? E così via. il logo di historycastAd alcune domande tenta, da secoli, di rispondere la Filosofia e la sua parente prossima, la Teologia. Ad altre riesce solo a rispondere la Storia. Solo la Storia, infatti, ci fornisce alcune coordinate di base su cui tentare di disegnare la nostra identità come uomini che vivono in un determinato periodo e in una porzione precisa del mondo. Senza la conoscenza della Storia, senza l’esercizio virtuoso della memoria, perderemmo noi stessi, ci annulleremmo in una nebbia indistinta di realtà incomprensibili. Quindi la Storia serve, ma quale Storia? Se la Storia ci dà alcuni mattoni per costruire le fondamenta della nostra identità sociale o culturale, chi fornisce l’argilla? Chi ci racconta la Storia? Possiamo dar fiducia al fornitore? E se questo fornitore ci racconta che i forni crematori dei campi di sterminio tedeschi non sono mai esistiti, oppure che Maometto non è mai vissuto, cosa dobbiamo fare? Come possiamo verificare ciò che ci viene detto e quindi testare la bontà delle nostre fondamenta? Historycast, che ha una cadenza mensile, tenta di dare ai suoi ascoltatori non tanto risposte, quanto strumenti per poter decidere autonomamente e in piena consapevolezza se la Storia che ci viene raccontata è così certa, valida, veritiera, obiettiva e semplice come alcuni vorrebbero farci credere. Lo fa raccontando piccoli o grandi episodi del passato, curiosità o considerazioni che non daranno certezze, ma faranno – spero – fiorire tanti dubbi e desideri di approfondimento.”

Vincitore dell’EPA – European Podcast Award come miglior podcast italiano del 2010.

Visit this resource

A proposito dell'autore

Laureata all’Università Ca’ Foscari di Venezia in Storia e in Archivistica e biblioteconomia, si interessa di ricerca e valutazione delle risorse web per gli Studi Storici, progettazione e promozione della conoscenza storica attraverso le nuove tecnologie.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata