Il progetto Archivio Albani, realizzato dalla Biblioteca Oliveriana di Pesaro in accordo la famiglia Albani ed in particolare con il conte Clemente Calstelbarco Albani proprietario e custode dei documenti, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Direzione Generale per gli Archivi, la Regione Marche, la Soprintendenza Archivistica per le Marche, l’Amministrazione Provinciale di Pesaro e Urbino e con il contributo di alcuni finanziatori privati, tra cui va certamente ricordata la consistente liberalità a suo tempo concessa da Alberto Berloni, si propone di inventariare, digitalizzare e diffondere il prezioso fondo di papa Clemente XI (Giovanni Francesco Albani) conservato presso la Villa Imperiale di Pesaro e costituito da otto grandi casse di zinco.

L’archivio è costituito da decine di migliaia di documenti, in gran parte inediti, relativi, oltre che allo stesso Giovanni Francesco, a diversi personaggi della famiglia Albani vissuti tra il XVI e il XVIII secolo.

L’archivio digitale, interamente disponibile in rete, permette la consultazione dell’inventario, ricostruito nel rispetto dell’ordinamento preesistente, e la lettura integrale dei documenti.
Visit this resource

A proposito dell'autore

Laureata in Storia presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia con uno studio sulla società longobarda dell'Italia meridionale nell'Alto Medioevo, ha conseguito la Laurea specialistica in Archivistica e biblioteconomia presso lo stesso Ateneo con una tesi sulle biblioteche digitali per gli studi medievistici. Autore di Storia Digitale | Contenuti online per la Storia: blog-repertorio che dal 2007 si propone di monitorare e selezionare iniziative e progetti presenti nel web utili agli studi storici.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.