La raccolta costituisce un comune grande Album privato dell’alluvione, un luogo di incontro della memoria individuale, un’occasione per renderla patrimonio condiviso della città.

L’Album privato dell’alluvione, realizzato grazie ai materiali fotografici e alle pellicole messi a disposizione dai cittadini, è organizzato in tre sezioni:
  • la prima dedicata alle foto amatoriali conservate nelle nostre case;
  • la seconda, a film o spezzoni di film girati con le mitiche cineprese 8mm, super8 o altri formati dell’epoca;
  • la terza, a fondi privati di fotografi professionisti e a collezioni speciali di Musei, Soprintendenze, Enti, Categorie economiche e produttive e Associazioni.

Le collezioni speciali sono raccolte d’immagini che per carattere tematico e consistenza fanno riferimento a studi fotografici o particolari raccolte di pregio per una storia iconografica della città a cura del Comune di Venezia, Gabinetto del sindaco.

Visita il sito

A proposito dell'autore

Laureata in Storia presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia con uno studio sulla società longobarda dell'Italia meridionale nell'Alto Medioevo, ha conseguito la Laurea specialistica in Archivistica e biblioteconomia presso lo stesso Ateneo con una tesi sulle biblioteche digitali per gli studi medievistici. Autore di Storia Digitale | Contenuti online per la Storia: blog-repertorio che dal 2007 si propone di monitorare e selezionare iniziative e progetti presenti nel web utili agli studi storici.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.