In occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, l’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico inaugura un rubrica dedicata alla documentazione filmica e correlata conservata nei propri archivi relativa alla storia sociale e politica italiana secondo il punto di vista dei cineasti, militanti del Partito Comunista Italiano, che, dal secondo dopoguerra in poi, cercarono con il loro lavoro e il loro ‘occhio’ di capire e mostrare i problemi del nostro paese, in particolare dalla ricostruzione del secondo dopoguerra. Alcuni registi presero spunto proprio dalle vicende del Risorgimento, dell’Unità d’Italia e del periodo immediatamente successivo, per comprendere le questioni ancora aperte e non risolte, nella seconda metà del Novecento.

In questa prima ‘puntata’ presentiamo le schede e la documentazione relativa a 4 film dedicati alla storia dell’Unità d’Italia, e alle sue ‘questioni’, realizzati da Massimo Mida e Riccardo Napolitano. Un quinto film di carattere agiografico è dedicato ad Antonio Gramsci, realizzato nel 1971 da un regista russo, di produzione sovietica, a 50 anni dalla fondazione del Partito Comunista Italiano. L’archivio custodisce altri importanti documenti dedicati a Gramsci, ma proponiamo questo, proprio per sottolineare il tono agiografico che lo pervade e per ricordare un altro anniversario, quello dei 90 anni della costituzione del Pci, soprattutto il suo fondatore, Antonio Gramsci le cui riflessioni sul Risorgimento e sulla situazione italiana, dopo l’Unità, continuano ad essere motivo di dibattito storiografico.

Tutti i film presentati, di cui si riportano i testi dei commenti e dei dialoghi, oltre ad altri documenti, sono caratterizzati da un ‘linguaggio sonoro’ ideologicamente schierato, che va naturalmente contestualizzato nel periodo in cui furono realizzati, tenendo presente che furono voluti e prodotti dalla sinistra italiana. Tanto più interessanti diventano quindi per la loro testimonianza doppiamente storica.

I film:

Nella banca dati on line dell’archivio è possibile visionare il film di Riccando Napolitano: La Questione.”

A proposito dell'autore

Laureata in Storia presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia con uno studio sulla società longobarda dell'Italia meridionale nell'Alto Medioevo, ha conseguito la Laurea specialistica in Archivistica e biblioteconomia presso lo stesso Ateneo con una tesi sulle biblioteche digitali per gli studi medievistici. Autore di Storia Digitale | Contenuti online per la Storia: blog-repertorio che dal 2007 si propone di monitorare e selezionare iniziative e progetti presenti nel web utili agli studi storici.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.