Il progetto ATLANTE DIZIONARIO DELLA GRANDE GUERRA A TRIESTE E NEL LITORALE è un progetto curato dall’Istituto regionale per la storia del movimento di liberazione in Friuli Venezia Giulia.

Si articola in due parti con relative sezioni:

  1. ATLANTE 1914: ATLANTE-DIZIONARIO DEL 1914 A TRIESTE E NEL LITORALE
  2. ATLANTE 1915: ATLANTE-DIZIONARIO DEL 1915 IN FRIULI – VENEZIA GIULIA

Trieste 1914: luoghi, eventi, personaggi raccoglie un centinaio di  schede, complete di bibliografia e materiali iconografici e cartografici, relative al territorio di Trieste e di una parte del Litorale che intendono fornire un contributo alla conoscenza della realtà del territorio alla vigilia dello scoppio della Grande guerra. Un utile riferimento per quanti sono interessati alla controversa storia di queste terre e in particolare a quelle di fatti, personaggi, luoghi, istituzioni che trovarono nel 1914 un punto di svolta. Il 1914 è infatti, per la città di Trieste e il suo territorio una tragica anteprima del conflitto imminente, a partire dal passaggio per le vie cittadine del corteo funebre di Francesco Ferdinando d’Asburgo Este e di Sofia Chotek giunti via mare da Sarajevo e diretti verso Vienna. Lo scoppio della guerra ha immediate conseguenze sulla città e sul Litorale, a partire dalla chiamata al fronte di migliaia di uomini, di età compresa tra i 18 e i 42 anni che “condiziona la vita di aziende, fabbriche e strutture pubbliche; le donne, che devono far fronte alle difficoltà determinate dalla partenza dei loro uomini, sono ancor più coinvolte nelle attività produttive e dei servizi; le autorità locali devono intervenire in iniziative di welfare a beneficio delle famiglie dei richiamati in guerra; una severa cappa di censura cala sulla stampa e sulla corrispondenza; i tribunali giudicanti sono a tutti gli effetti tribunali di guerra. Si realizzano inoltre strutture ospedaliere destinate a ospitare i primi feriti provenienti dal fronte; la città di Pola, piazzaforte militare, conosce un suo primo esodo e parte della sua popolazione si riversa a Trieste.”

Dizionario-Atlante multimediale 1915: luoghi, eventi, personaggi, memoria prosegue il lavoro e si sofferma sul 1915, l’anno nel quale, scrive uno degli autori – Fabio Todero – “l’Italia, rompendo gli indugi, si staccò dalla Triplice alleanza ed entrò in guerra contro l’Austria-Ungheria con schede che affrontano alcuni nodi tematici legati al primo anno della guerra italiana, anche se lo sguardo di molte di esse è inevitabilmente rivolto agli sviluppi successivi di un evento che ebbe conseguenze determinanti per la storia di queste terre.”

All’anteguerra è dedicata una serie di schede legata a personaggi che appartenevano alla lobby irredentista, che premettero ovviamente per orientare l’opinione pubblica italiana verso il favore all’intervento o che si erano battuti per la causa delle «terre irredente». Anche qui, particolare attenzione viene rivolta all’impatto e alle conseguenze del conflitto sulla popolazione civile: ci si sofferma così sulle tematiche della migrazione e dell’internamento di guerra, inoltre, ci sono schede per approfondire il contesto politico e le vicende di quanti caddero prigionieri dei russi e finirono nei numerosi campi di concentramento della Russia zarista, prossima alla rivoluzione del 1917 e non manca una piccola sezione dedicata al mondo dello spettacolo, come ad esempio la scheda dedicata ai Cinematografi che anche in tempi difficili poteva sollevare, almeno per qualche ora, il morale di una popolazione sempre più afflitta dalla guerra, preoccupata dai suoi sviluppi, in ansia perché le operazioni militari si svolgevano ormai alle porte di casa.

Contribuiscono al progetto:

Regione Friuli Venezia Giulia

In partenariato con:

  • Dispes (Università degli studi di Trieste)
  • Istituto regionale per la cultura istriano-fiumano-dalmata, Trieste
  • Società di studi storici e geografici, Pirano
  • Associazione Quarantasettezeroquattro, Gorizia
Visita il sito

A proposito dell'autore

Laureata all’Università Ca’ Foscari di Venezia in Storia e in Archivistica e biblioteconomia, si interessa di ricerca e valutazione delle risorse web per gli Studi Storici, progettazione e promozione della conoscenza storica attraverso le nuove tecnologie.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata