Grazie ad un innovativo progetto realizzato d’intesa fra le sei diocesi di Venezia, Padova, Vicenza, Verona, Treviso, Vittorio Veneto, la Direzione generale per gli archivi del Ministero per i beni e le attività culturali e la Regione Veneto – progetto sostenuto pure dalla Gladys Krieble Delmas Foundation per il tramite del comitato Save Venice Inc. di New York –, il patrimonio degli archivi storici delle sei Chiese venete è oggetto da più di un quindicennio di accurati interventi di tutela, di censimento e inventariazione. Il progetto ha condotto alla creazione di molteplici strumenti di ricerca, per un complesso di circa 67.000 schede tuttora in via di arricchimento.

Gli archivi interessati dal progetto vengono a comporsi in un insieme coordinato di sistemi archivistici delle sei diocesi venete – Venezia, Padova, Vicenza, Verona, Treviso, Vittorio Veneto –, consultabili sia come banca dati cumulativa e unitaria, sia con accessi specifici per il patrimonio delle singole diocesi. Tutti i fondi sono a loro volta scanditi nelle proprie partizioni interne e leggibili nella rete fino a livello di unità e sottounità archivistiche. Sviluppi ulteriori del progetto – che si conclude cronologicamente, pur con qualche eccezione, attorno alla prima metà del Novecento – prevedono l’implementazione del sistema con nuovi dati relativi agli enti produttori d’archivio, alle tipologie documentarie e ad altre informazioni accessorie, nonché la possibilità di future applicazioni di interoperabilità verso sistemi archivistici quali quelli della Regione del Veneto e della Conferenza Episcopale Italiana.

Visit this resource

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata