Il sito Officina della Storia è un elegante contenitore di Storia contemporanea, animato da giovani studiosi e promosso da CSSEM – Centro Studi per la Storia dell’Europa Mediterranea, presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi della Tuscia, in collaborazione con Università degli Studi della Tuscia, Facoltà di Scienze Politiche, Dipartimento di studi sulla comunicazione, Dottorato in Storia, Istituzioni e Sistemi Politici Europei, Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Moderne, Dipartimento di Scienze Umane; Facoltà di Beni Culturali. Il progetto editoriale online, ben presentato nell’editoriale di Maurizio Ridolfi, si propone di contribuire “a ripensare e meglio definire il terreno proprio dello studioso di storia, la sua “cassetta degli strumenti”, il senso rigoroso e creativo del “fare storia”.Di qui un titolo che allude al lavoro del “laboratorio” artigianale, laddove si costruiva un sapere e si tramandava di generazione in generazione, non disperdendo patrimoni e tradizioni. Vogliamo però fare i conti con la società della comunicazione di massa, sul piano sia del mezzo sia del linguaggio. Ecco allora la rivista online, sebbene la si voglia accompagnare annualmente con una pubblicazione cartacea in cui raccogliere selezionati materiali nel frattempo messi un circolazione tramite la rete. … Officina della storia si rivolge in particolare a quanti si occupano, sia professionalmente che non, di storia e della sua proiezione pubblica con la volontà di “contribuire, tramite la rete, ad allargare gli spazi della storia del tempo presente al di fuori delle tradizioni accademiche, guardando con interesse e però con spirito critico ad alcuni linguaggi del giornalismo culturale, quali l’intervista, il forum, il documento/immagine, l’editoriale su temi non strettamente storiografici; insomma i territori della cosiddetta “industria della storia”.

Visita il sito

A proposito dell'autore

Laureata con lode in Storia presso l’Università Ca' Foscari di Venezia con una tesi sulla trasformazione delle istituzioni altomedievali attraverso i documenti privati, ho di seguito conseguita la laurea magistrale in Archivistica e biblioteconomia con una tesi sulle biblioteche digitali per gli studi medievistici. Da quegli studi e quelle letture nasce il progetto di condivisione delle risorse disponibili in rete per gli studi storici.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata