Le raccolte fotografiche – da quelle degli studi agli album di famiglia – non sono state utilizzate appieno dalla ricerca storica. Eppure già dalla fine dell’Ottocento è stata avvertita l’esigenza di creare grandi archivi fotografici, nella consapevolezza che le immagini “sarebbero state, entro un secolo, i documenti più preziosi”. La ricerca si propone di costituire un database di immagini inedite, tratte dagli “archivi” familiari, sulla memoria del quotidiano, in collaborazione con i docenti del Polo di Rimini e del Dipartimento di Discipline Storiche che aderiranno al progetto.

I percorsi di imaGo

 

Visit this resource

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata