Imago Historiae nasce da un progetto ideato dall’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento e realizzato con la collaborazione di Signum, Centro di Ricerche Informatiche per le Discipline Umanistiche della Scuola Normale Superiore, e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Generale per i Beni Librari e gli Istituti Culturali. Il fine è stato quello di realizzare una biblioteca digitale della storiografia italiana dell’età umanistico-rinascimentale, per offrire alla lettura e allo studio un corpus testuale composito, di cui fanno parte sia le opere, non ancora digitalizzate, degli storici più rappresentativi del periodo, sia gli scritti teorici e metodologici coevi, dedicati alla riflessione sulla natura e scopo della storia e sulla sua forma retorica.
Sono state acquisite, in formato immagine, ad una risoluzione di 300 dpi, più di 50000 pagine, per un totale di 48 opere, visualizzabili seguendo un percorso tematico (Percorsi); o l’elenco delle opere (Opere), ordinate cronologicamente secondo la data di compilazione; o scorrendo la lista per autore e titolo; o ancora effettuando una ricerca sui metadati, di cui ciascuna unità catalografica trattata, o componente di unità, è stata corredata, secondo lo schema MAG 2.0.1. Ciascun testo è fornito di un proprio indice elettronico, conforme all’originale, che facilita l’accesso alla consultazione delle sue singole parti (tomi, libri, capitoli, lettere dedicatorie, ecc.) e di una scheda di introduzione, che lo contestualizza storicamente e che specifica le caratteristiche materiali del libro presentato.
Nella scelta delle edizioni da acquisire si sono privilegiate quelle più rare ed antiche, per favorirne la fruizione e, al tempo stesso, preservarle dall’uso. Si tratta, nella maggior parte dei casi, di esemplari appartenuti alle biblioteche di intellettuali, bibliofili ed eruditi dei secoli scorsi, di cui si sono riprodotti anche la coperta, la sovracoperta, i marginalia autografi, gli ex libris o qualunque altra nota di possesso, per dar conto dell’aspetto materiale e della storia del libro. Per restituire un quadro quanto più completo possibile della storiografia umanistico-rinascimentale, la riproduzione di edizioni moderne integra, dove necessario, quelle di edizioni pubblicate fra il XVI ed il XIX secolo.
La struttura ed il contenuto fanno di Imago Historiae un percorso virtuale all’interno dei testi che, alle soglie dell’età moderna, hanno fondato un nuovo canone storiografico: con le riflessioni sul metodo, da quelle di Coluccio Salutati a quelle di Campanella; raccontando la storia degli stati europei ed italiani, vissuta dagli autori (Piccolomini, Sanudo, Giovio, ecc.) o ricostruita con studio e documenti (Sigonio, Bembo, Varchi, ecc.); ritraendo i personaggi illustri nelle biografie scritte da Valla, Giovio, Vespasiano da Bisticci ed altri.
La Biblioteca della Scuola Normale Superiore-sezione antichi e rari, la Biblioteca dell’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento e la Biblioteca Labronica Guerrazzi hanno favorito la realizzazione di questo progetto, rendendo disponibili i loro volumi e col contributo dell’esperienza dei collaboratori che lavorano alla preservazione, valorizzazione e studio del libro.

Visita il sito

A proposito dell'autore

Laureata con lode in Storia presso l’Università Ca' Foscari di Venezia con una tesi sulla trasformazione delle istituzioni altomedievali attraverso i documenti privati, ho di seguito conseguita la laurea magistrale in Archivistica e biblioteconomia con una tesi sulle biblioteche digitali per gli studi medievistici. Da quegli studi e quelle letture nasce il progetto di condivisione delle risorse disponibili in rete per gli studi storici.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata