L’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza ANCR è stato costituito a Torino nel febbraio del 1966 per iniziativa, fra gli altri, di Ferruccio Parri e dell’allora sindaco di Torino Giuseppe Grosso. Ha avuto come presidenti Franco Antonicelli e, successivamente, Paolo Gobetti.
I suoi principali compiti istituzionali consistono nel reperimento e nell’opera di conservazione di tutte le pellicole cinematografi che girate durante la Resistenza e di quelle concernenti la guerra partigiana, i regimi fascista e nazista, l’antifascismo, la deportazione in Italia e in Europa nel corso della Seconda guerra mondiale; nella sistematica raccolta di testimonianze videoregistrate riguardanti gli anni fra le due guerre mondiali, il periodo della guerra e della lotta partigiana, il secondo dopoguerra; nello studio, inoltre, del mezzo cinematografico in genere come fonte documentaria.

Visita il sito

A proposito dell'autore

Stefania Manni è ideatore e curatore del progetto Storia Digitale | Contenuti online per la Storia. Laureata in Storia e in Archivistica e biblioteconomia all’Università Ca’ Foscari di Venezia, lavora in una biblioteca accademica e per passione si occupa di selezione di risorse web per la Storia e di progetti per promuovere la conoscenza storica attraverso le nuove tecnologie.

Post correlati