Le due rivoluzioni del 1917 in Russia, l’una di febbraio che provocò la caduta dello zarismo e l’altra di ottobre che condusse al potere i bolscevichi, costituiscono le fasi distinte di un unico processo che portò la Russia, il più arretrato tra i grandi paesi d’Europa, a diventare il primo Stato socialista della storia, considerato dai suoi sostenitori come la patria dei lavoratori di tutto il mondo e dai suoi nemici come la prima espressione di società totalitaria.
La Piattaforma 1917.rt promette di documentare mese per mese i più grandi sconvolgimenti politici del secolo scorso. Lo farà attraverso Twitter, il servizio gratuito di social networking e microblogging, e invita gli utenti a partecipare per rivivere la rivoluzione attraverso tweet e retweeted.

la piattaforma di RT, testata giornalistica, rende possibile il progetto di una macchina del tempo digitale tutta su Twitter, al motto di: “torna a rivivere la rivoluzione russa in tempo reale con il nostro progetto # 1917LIVE”.
Decine di resoconti storici da zar Nicola II a Vladimir Lenin sono live-tweeting, usano cioè  Twitter come il diario di un secolo fa, arrichite di immagini e filmati d’epoca.

Una classica narrazione è all’interno del sito web alla pagina CHRONICLE. Altre pagine sono dedicate a testare la preparazione sugli argomenti trattati nel sito: QUIZ, mentre MEDIA è la sezione che presenta filmati rari, ricostruzioni e registrazioni vocali, infine,  CARDS è una sezione di approfondimento testuale per meglio comprendere alcuni aspetti socilali e politici della Rivoluzione Russa .

Visita il sito

A proposito dell'autore

Stefania Manni è ideatore e curatore del progetto Storia Digitale | Contenuti online per la Storia. Laureata in Storia e in Archivistica e biblioteconomia all’Università Ca’ Foscari di Venezia, lavora in una biblioteca accademica e per passione si occupa di selezione di risorse web per la Storia e di progetti per promuovere la conoscenza storica attraverso le nuove tecnologie.

Post correlati