La banca-dati interattiva Antifascisti combattenti e volontari della Guerra di Spagna | Banca dati Aicvas-INSMLI utilizza un’interfaccia di facile utilizzo per la navigazione a più livelli tra le 4.500 biografie contenute nella banca-dati online dei volontari italiani nella Guerra civile spagnola, un progetto in corso che con il titolo Oggi in Spagna, domani in Italia”  1936-1945: la Resistenza antifascista attraverso le biografie dei volontari di Spagna ricostruisce le vite di quanti accolsero l’esortazione contenuta nel discorso pronunciato da Carlo Rosselli a Radio Barcellona, il 13 novembre 1936, con il quale promosse tra gli antifascisti italiani il sostegno alla causa antifranchista spagnola. Una ricostruzione storica accurata, storie individuali che si visualizzano in immagini dell’epoca e si leggono attraverso schede biografiche e documenti digitalizzati e ordinati dall’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia di Milano (INSMLI), consultabili attraverso i seguenti accessi:

Biografie – Luoghi – Enti – Eventi – Fotografie – Documenti.

 

saccenti dinoSchermata esemplificativa: Saccenti Dino

Schermata esemplificativa: Saccenti Dino

Gli obiettivi principali del progetto banca dati sono tre:
1) creare una piattaforma digitale condivisa – implementabile grazie ad interventi proposti dall’utenza – pensata quale strumento di divulgazione, consultazione e ricerca user friendly di ampia diffusione. Questo dispositivo è finalizzato a consentire agli utenti un accesso autonomo e intuitivo a un vasto bacino di fonti documentarie inerenti la storia dell’antifascismo, principalmente italiano ed europeo;

2) far emergere le connessioni e mettere in comunicazione i complessi documentari relativi all’esperienza antifascista nella longue durée che va dallo scoppio della guerra civile di Spagna (1936) fino alla Resistenza e alla Liberazione dal nazifascismo (1945). A questo scopo, una parte consistente dei fondi AICVAS e Archivio AICVAS è stata oggetto di digitalizzazione e di caricamento online, per essere direttamente fruibile dall’utente che naviga tra e nei profili biografici disponibili;

3) mettere in luce il carattere transnazionale dell’esperienza antifascista così come emerge dalle traiettorie biografiche presenti nella banca dati. Ciò è reso possibile grazie alla focalizzazione su aspetti tradizionalmente considerati periferici nello studio dell’antifascismo: a) il carattere transnazionale dell’esperienza antifascista sperimentata in Spagna e portata in seguito sui terreni europei della lotta di Liberazione dal nazifascismo, esemplificata dai numerosi casi di ex-combattenti di Spagna, italiani e stranieri, passati nei corpi del partigianato francese (FTP-MOI); b) il portato culturale e gli effetti di lungo periodo delle migrazioni socio-economiche dall’Italia verso altri paesi Europei ed extraeuropei; c) le relazioni politiche e associative tra combattenti antifascisti dei vari paesi, spesso originate e sviluppate in contesti che prescindono dalla comune causa antifranchista.

 

Il progetto: “Alla fine degli anni Novanta, l’Associazione italiana combattenti volontari antifascisti di Spagna (AICVAS) dona parte del proprio archivio storico all’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia di Milano (INSMLI): la documentazione costituisce il fondo AICVAS. Nel 2010 l’associazione cede in deposito all’istituto una seconda porzione di patrimonio archivistico, denominata fondo Archivio AICVAS. Entrambi i fondi sono ordinati, descritti e resi accessibili al pubblico (inventari on line sul portale www.italia-resistenza.it, sezione “Archivi della rete”).

Il progetto AICVAS-INSMLI, forte dell’integrazione tra le informazioni presenti nei fondi archivistici di diversi enti conservatori e istituti di ricerca, così come in fonti bibliografiche edite e/o digitali e in analoghe banche dati disponibili online, si propone di costruire uno strumento capace non soltanto di recuperare e mettere a disposizione dell’utenza dati biografici relativi all’intero percorso della vita di questi combattenti ma anche di ricomporli in una struttura corale e interattiva che restituisca la dimensione collettiva dell’esperienza transnazionale dell’antifascismo della prima metà del Novecento. ” Scheda del progetto n PDF: Il progetto | Antifascisti combattenti e volontari della Guerra di Spagna.

 

Visita il sito
Antifascisti combattenti e volontari della Guerra di Spagna | Banca dati Aicvas-INSMLI
4.2Punteggio totale
Voti lettori: (12 Voti)

A proposito dell'autore

Laureata con lode in Storia presso l’Università Ca' Foscari di Venezia con una tesi sulla trasformazione delle istituzioni altomedievali attraverso i documenti privati, ho di seguito conseguita la laurea magistrale in Archivistica e biblioteconomia con una tesi sulle biblioteche digitali per gli studi medievistici. Da quegli studi e quelle letture nasce il progetto di condivisione delle risorse disponibili in rete per gli studi storici.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata